La sete del viaggiatore


“Oltre l’est l’alba, oltre l’ovest il mare, e tra l’est e l’ovest la sete del viaggiatore che non mi dà pace.
”

    

Gerald Gould 

      

Da quando ho memoria, mi ha sempre appassionato viaggiare ed esplorare. A quattro anni mi “arrampicavo” sulla cima della roccia, nei pressi del rifugio da Dario, che ci ospitava quando andavamo in vacanza sui monti a nord di Bergamo, per raggiungere la bandiera italiana che vi era posta sopra. Patriota. Uno dei primi romanzi che ho letto fu “Il giro del mondo in ottanta giorni” e successivamente gli altri classici dell’esplorazione di Jules Verne. Ho avuto la fortuna di vivere con genitori che mi hanno fatto sempre viaggiare molto, i miei regali preferiti. Prediligo il viaggio senza programmi, da costruire giorno per giorno, all’avventura, di quelli che ho mattino ti svegli e ti chiedi cosa farai o dove andrai, come fu nel viaggio in Portogallo nel 2014, durante il quale scattai questa foto. Ora sento la sete, quella sete che non mi dà pace.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...