Malati di viaggio

“Un viaggio non comincia nel momento in cui partiamo né finisce nel momento in cui raggiungiamo la meta.

In realtà comincia molto prima e non finisce mai, dato che il nastro dei ricordi continua a scorrerci dentro anche dopo che ci siamo fermati. È il virus del viaggio, malattia sostanzialmente incurabile.”

Ryszard Kapuscinki

Agosto 2012, Calais: malato di viaggio in cura.

3 pensieri su “Malati di viaggio

  1. Condivido in pieno, per me un viaggio comincia gia molto tempo prima, quando è ancora allo stato enbrionale. Ed e una vera e proria sindrome . Io.la chuamo sindrome di Marco Polo ..

    • 🙂 quando ero piccolo ricordo che le partenze erano magiche, soprattutto quelle di notte, per raggiungere i luoghi di vacanza, dopo la scuola. Ho sempre adorato mettermi in cammino, partire, andarmene. E molti giorni prima di partire , mi immaginavo il viaggio continuamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.